Anna, la profuga ucraina che esce dal coma grazie ai Maneskin: “Una bella favola, speriamo che viva”

Anna, la profuga ucraina che esce dal coma grazie ai Maneskin: “Una bella favola, speriamo che viva”


È una storia tragica quella di Anna, profuga ucraina di 16 anni rimasta ferita mentre fuggiva dalle bombe. Ora ha aperto gli occhi grazie alla musica dei Maneskin. Maurizio Beatrici, primario a Torino, a Fanpage.it: “Ci auguriamo sopravviva”.
Continua a leggere


È una storia tragica quella di Anna, profuga ucraina di 16 anni rimasta ferita mentre fuggiva dalle bombe. Ora ha aperto gli occhi grazie alla musica dei Maneskin. Maurizio Beatrici, primario a Torino, a Fanpage.it: “Ci auguriamo sopravviva”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here