Beauty and the Beast episodio 9, la parola ai fan

Roma, 8 agosto 2014 – Rai Due ha deciso, per questa estate, di mandare in onda la seconda stagione di Beauty and the Beast non più in prima serata, bensì alle 22.50 circa. Non sappiamo ancora secondo quali criteri sia stata effettuata questa scelta, ma siamo certi che i fan di BATB (acronimo di Beauty and the Beast) non l’hanno presa bene. L’emittente ha anche limitato il numero di puntate per sera: ogni giovedì si vedrà un solo episodio anzichè due. Nonostante ciò il pubblico non “molla”, e continua a seguire le vicende della serie. L’appuntamento con i fan è una consuetudine e noi siamo ben felici di lasciare spazio alle loro riflessioni. Di seguito “Ferita profonda“, episodio 9, andato in onda ieri sera.

Il mio nome è Vincent Keller“. Eccolo il nostro Vincent, pronto a mostrarsi al mondo, a smettere di nascondersi. Non c’è più nessuno a dargli la caccia, ora il suo segreto è al sicuro. Con Bob in carcere, la Muirfield cessa definitivamente di esistere. Siamo contente per lui. Quanto abbiamo atteso questo momento? Quanto abbiamo sperato che potesse finalmente condurre una vita normale? E poi, quando l’inquadratura si sposta, vediamo dietro di lui, Tori. No, non è esattamente così che l’avevamo immaginato nelle nostre menti questo momento. Ma la realtà, si sa, è sempre ben lontana dalla fantasia, e questo anche in una serie tv. Troppo facile o troppo scontato, forse. Sarebbe stato troppo semplice se Vincent avesse scelto l’uomo e non la bestia, la giustizia e non la vendetta; se avesse ascoltato le parole di Catherine e non quelle di Tori. E ora Tori è lì, dietro di lui, dopo aver passato la notte al capezzale del suo letto d’ospedale ed essersi riempita di belle parole, “Non hai nulla da nascondere, nulla di cui scusarti. Hai una fantastica storia da raccontare. Vincent Keller… l’eroe di guerra! Possiamo farlo,Vincent. Insieme“. Tori crede di poter prendere il posto di Catherine, crede di avere una marcia in più perché non è stata lei a sparargli, anzi lei è quella che ora si sta prendendo cura di lui. Tori è quella che lo accetta per quello che è veramente: una bestia, proprio come lei. L’unica che può veramente capirlo. Catherine dal canto suo non fa niente per rimediare perchè non crede di aver sbagliato. Una possibilità a Vincent l’ha data. Cat lo ha messo di fronte a una scelta e lui doveva assumersi le responsabilità di quella. Lei ha difeso fino all’ultimo il loro amore, lo ha pregato di scegliere il giusto, il suo giusto. E anche se Vincent non la vede così, anche se si sente tradito e profondamente ferito (non solo fisicamente), anche se lui ora crede di non essere più un suo problema e di essere ormai solo nella sua “battaglia”, Catherine è sempre più convinta di aver fatto la cosa migliore, anche per lui. E’ per questo che lei è ancora lì a proteggerlo, a mentire solo e soltanto per lui, a rischiare il suo lavoro ancora una volta, per tenerlo al sicuro.

In questo gioco del “Proteggiamo Vincent” non c’è di mezzo solo lei, ci sono dentro tutti, o quasi. Prendete Tess, per esempio, che volente o nolente, vi si trova sempre invischiata. E’ amica di Catherine e mai potrebbe lasciarla sola in un momento del genere, ma ora è anche un “qualcosa” con JT. Pertanto la vediamo correre in soccorso di quest’ultimo, che nel gioco del “Proteggiamo Vincent” è di certo il capitano della squadra: infatti viene beccato a rubare medicinali e sangue in un ospedale, tutto il necessario per medicare la ferita di Vincent. JT, un grande amico, che ha rinunciato a 10 lunghi anni della sua vita per vivere in uno squallido magazzino e tenere nascosto Vincent. Un’amicizia con la A maiuscola quella che lega questi due giovani, ma c’è molto di più dietro tutti questi sacrifici, e lo scopriamo solo ora:  JT si sente in colpa. Lui si sente il responsabile di quello che è oggi Vincent. Lo racconta a Tess, quasi per disperazione, ma dalla sua faccia è chiaro il senso di sollievo che questa confessione gli porta. Decisamente un peso troppo grave, anche per un uomo dalle spalle grandi come le sue: è stato lui ad inserire il nome di Vincent nella lista degli esperimenti della Muirfiled. Pensava di dare un vantaggio all’amico in partenza per l’Afghanistan, era convinto di fargli del bene e mai avrebbe potuto immaginare tutto questo. Si sente in colpa per non aver controllato di che tipi di esperimenti si trattava, si sente in colpa per aver privato Vincent di una vita normale, si sente in colpa perché ora l’amico rischia di morire. Però, probabilmente, la colpa più grande è il non aver avuto mai il coraggio di confidargli tutto ciò. Tess, dal canto suo, pur non essendo mai stata una grande fan di Vincent, riesce a consolare JT, per quanto possibile: “Non puoi biasimarti senza nemmeno darti una pacca sulla spalla“, gli dice dopo avergli ricordato quante vite Vincent, da bestia, ha potuto salvare, inclusa quella di Catherine.

Ora però è il turno di Tori, è lei questa volta a essere salvata da Vincent e proprio di fronte agli occhi di Catherine. Questo “passaggio di consegne” segna per Cat, quasi definitivamente, la fine del loro profondo legame. E così, mentre Vincent è davanti al mondo intero, Catherine, di fronte a Gabe, confessa di sentirsi libera: di non dovere più nulla a Vincent, di non sentirsi più responsabile per lui. I nostri “VinCat”, come le beasties sono solite chiamarli, non sono mai stati più lontani di così. Ma qualcuno lì fuori è ancora a caccia di bestie e questo non potrà far altro che metterli, anche contro la loro volontà, di nuovo sulla stessa strada.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Elisa Novelli

Social

19 COMMENTI

  1. Elisa, ottima recensione che centra i punti focali dell’episodio narrativi ed emozionali, bravissima continua così

  2. Grazie Elisa per questa bella recensione! Episodio che fa soffrire i fan sicuramente, pieno di significato…vediamo Vincent cosi lontano da Cat, eppure in quel suo sguardo a fine episodio, mentre la fissa andare via…notiamo quanto in realta` siano ancora vicini, anche se pronti a esplorare se stessi per conto loro.
    Vedremo se questa é una rottura definitiva o un passaggio necessario per rinforzare il loro amore al piu` presto!

  3. Elisa, bellissima recensione… proteggere Vincent, sono d’accordo! E’ significativo anche come fin qui tutti sentano di dover qualcosa a qualcuno, e da qui in poi ognuno sarà libero di reimpostare il proprio rapporto con gli altri. E’ un episodio importantissimo a cui hai dato ottimo risalto! Brava!

  4. Eliiiiiiiiiii bravissima….mi hai fatto venire la pelle d oca…un emozione bellissima leggerti.
    Triste per il rapporto vincat…quello sguardo di Cat non si può dimenticare…lui ha salvato l altra. Era delusa e consapevole di dover voltare pagina…ma sarà davvero così? ???per fortuna no….ancora brava eli davvero

  5. Elisa…. bravissima anche tu!!! mi hai fatto emozionare tantissimo…. una puntata davvero triste e di svolta….. ormai c’è un muro invalicabile tra i nostri Vincat….. Vincent si sente ferito e abbandonato da Cat…….. lei dal canto suo è delusa che lui non abbia scelto il loro amore ………….fa male vederli così per noi Beasties, ma il destino li metterà di nuovo sulla stessa strada e………….. chissà cosa accadrà?!!!!

  6. Elisa complimenti recensione stupenda! questa puntata è stata tosta da vedere ma comunque emozionante grazie alla prossima.

  7. Brava Elisa! Il tuo articolo descrive alla perfezione le emozioni di questo episodio così intenso! Non solo, riesce anche a rivelare la vera essenza dei personaggi il loro vero essere ed i loro veri sentimenti! Grazie a te ed a Newsgo, che tutte le settimane ci offre la possibilità di avere articoli come questo, con i quali si possono approfondire tutti i temi di questa serie che a noi piace tanto.

  8. Grazie, bravissima come sempre. Un episodio molto triste per noi fan, però importante per loro capire chi sono lontani l’uno dall’altra

  9. Elisa complimenti, come al solito hai analizzato la puntata da tutti i punti di vista dei relativi personaggi, centrando in pieno la storia di ognuno, ed il loro legame.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here