Roma, altro poker: Torino incornato all’Olimpico


la Roma ha preso il vizio….di vincere e di fare 4 reti. Dopo il trionfo contro il Villarreal, la squadra di Spalletti domina anche in campionato e supera il Torino. 4-1 il risultato finale, dopo una partita dominata in lungo e in largo contro una squadra che all’andata fece cadere i giallorossi in maniera convincente. Tutt’altra Roma oggi, con un Dzeko straripante, lui  come tutta la squadra, che ora gira alla perfezione. Juve ancora a +7 ma la Roma fa capire che dietro non ha intenzione di mollare, anzi.

Per Spalletti solita difesa a 3 con Manolas-Fazio-Juan Jesus, a centrocampo invece fuori De Rossi, c’è Paredes. Mihajlovic risponde col 4-3-3 con una difesa rivisitata dati gli infortuni con Zappacosta e Barreca sulle fasce e De Silvestri adattato centrale in coppia con Moretti, in attacco il trio Ljajic-Iago Falque-Belotti. Subito Roma pericolosa al 3′, con Salah che in contropiede serve Nainggolan al centro dell’area di rigore, il colpo di testa per Dzeko viene però deviato in angolo. Sugli sviluppi del corner Juan Jesus sul secondo palo da pochi passa sbaglia il tap-in vincente. ma al 10′ arriva il vantaggio giallorosso: Nainggolan scambia con Dzeko, il bosniaco si difende da Lukic e trafigge con il destro Hart. Per il numero 9 ventinovesimo gol stagionale, diciannovesimo in campionato. Dopo la rete la Roma continua a spingere e ad andare vicino alla rete prima con Nainggolan e poi ancora con Dzeko, ma il raddoppio arriva al 17′ con Salah, che scatta in fuorigioco e poi con il sinistro beffa Hart sul suo palo. Ma è incontenibile l’egiziano, così come tutta la Roma. Al 20′ l’attaccante approfitta di uno scivolone di Barreca e si invola verso la porta, sinistro a giro che si stampa sul palo. Roma che gioca bene e non rischia praticamente nulla, Torino che pur mettendoci la buona volontà non riesce davvero a trovare il bandolo della matassa. la risposta arriva solo nel finale di prima frazione con Lukic, che tenta il tiro al volo che finisce di pochissimo fuori.

Nella ripresa la Roma cala il ritmo, viste anche le fatiche di coppa, con il Toro che prova a farsi vedere, come al 9′, quando Lukic mette una palla invitante in mezzo all’area giallorossa ma Baselli arriva un attimo in ritardo e non riesce a deviare in porta. La squadra di Spalletti però controla senza patemi e al 20′ arriva il tris: palla sulla trequarti, arriva Paredes che scocca un destro potentissimo e rasoterra che si insacca alle spalle di Hart. Mihajlovic tenta le carte Iturbe e Boye, ma la sostanza non cambia. Anzi, la Roma, che fa tirare il fiato a Manolas e Strootman, al 32′ va vicina al poker con Dzeko, che in un contropiede ben gestito spara alto. Il lampo Torino arriva a 6′ dalla fine con Maxi Lopez, da poco entrato, che riceve un bel filtrante, entra in area di rigore e sigla il primo gol stagionale in campionato. C’è spazio per Totti nel finale il capitano illumina come sempre e serve nel recupero il pallone del 4-1 a Nainggolan, sempre più indispensabile in questa squadra. Vittoria meritata e Napoli risorpassato.

ROMA-TORINO 4-1
Roma
(3-4-2-1): Szczesny; Manolas 29′ st Vermaelen), Fazio, Juan Jesus; Peres, Paredes, Strootman (37′ st Totti), Emerson; Salah, Nainggolan; Dzeko. A disp.: Lobont, Alisson, Rudiger, Grenier, Perotti, Totti, De Rossi, Mario Rui, Gerson, El Shaarawy. All.: Spalletti.
Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, De Silvestri, Moretti, Barreca; Benassi (25′ st Boye), Lukic, Baselli; Falque (13′ st Iturbe), Belotti, Ljajic (34′ st Maxi Lopez). A disp.: Padelli, Cucchietti, Acquah, Gustafson, Valdifiori, Avelar, Ajeti. All.: Mihajlovic.
Arbitro: Guida
Reti: 10′ Dzeko (R), 17′ Salah (R), 21′ st Paredes (R)
Ammonito: Lukic (T), Benassi (T)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here