E.League: Roma, niente miracolo. Passa il Lione


La Roma non riesce a rimontare il 4-2 di Lione. All’Olimpico è solo 2-1 contro i francesi, che passano ai quarti di Europa League. Non bastano la rete di Strootman e l’autogol di Tousart su una giocata di El Shaarawy, la rete iniziale di Diakhaby all’inizio decide l’incontro, comunque giocato con cuore dai giallorossi, che perdono così un altro obiettivo stagionale.

Spalletti schiera un 3-4-2-1 con Alisson in porta, Mario Rui sulla fascia mancina e Nainggola-Salah a supporto di Dzeko. Al 6′ Roma subito vicina al gol: calcio d’angolo, sponda di Manolas per il controllo di Rudiger che si gira e scaglia un destro molto forte che centra la traversa, sulla ribattuta Salah mira l’incrocio ma Lopes si esalta e manda in angolo. Al 12′ è Bruno Peres a pescare in velocità l’egiziano, ma Lopes in uscita salva ancora. Ma come all’andata i calci piazzati sono fatali per i giallorossi: al 16′ Valbuena batte una punizione perfetta per la testa di Diakhaby che sbuca tra Fazio e Manolas e insacca alle spalle di Alisson. Ma la risposta della Roma è immediata e sempre su punizione, con De Rossi che pesca Strootman in area che da due passi trova la rete del pari.

I giallorossi non mollano ma non sono neanche fortunati: al 24′ palla alta per Dzeko che spizza per Bruno Peres, l’esterno stoppa e poi pensa ad un cross in mezzo dove non c’è nessuno e sprecando l’occasione. Ci prova dieci minuti dopo senza successo Nainggolan, ma al 41′ è ancora la Roma a sfiorare il gol: Salah controlla a centro area, di tacco serve Strootman che spara addosso a Lopes per due volte.

E anche il finale di prima frazione è giallorosso: quasi allo scadere infatti Salah trova Dzeko che si gira, manda a vuoto Diakhaby ma il suo destro è troppo debole.

Nella ripresa subito Roma che tira fuori grinta e carattere. Subito Nainggolan chiama alla parata super Lopes, poi al 9′ si rivede il Lione con Valbuena, che tutto solo davanti ad Alisson finisce per spedire la palla alta. Spalletti toglie un Bruno Peres spaesato e inserisce El Shaarawy ed è la mossa giusta, perché al 15′ arriva il 2-1 su un cross basso dell’azzurro, che Tousart devia nella sua porta. passano tre minuti e ancora El Shaarawy in area si libera e sfiora il tris che avrebbe fatto esplodere l’Olimpico. Al 20′ ancora opportunità per i francesi, con Valbuena che serve sulla corsa Morel, il terzino mette in mezzo per l’accorrente Cornet che sbaglia un rigore in movimento.

Cala un pò il ritmo, complice anche la stanchezza, ma il Lione si difende e riparte, come con Tolisso che al 32′ sfiora il gol ma Alisson si distende alla sua destra e manda in angolo .Assalto finale con Perotti e Totti, ma non trova mai il guizzo giusto, anzi rischia nel finale quando su contropiede è Alisson a salvare su Cornet.

ROMA-LIONE 2-1
Roma (3-4-2-1): Alisson, Rüdiger, Manolas, Fazio, Bruno Peres (13 st’ El Shaarawy), De Rossi ( 38′ st Totti), Strootman, Mario Rui ( 30′ st Perotti), Nainggolan, Salah, Dzeko. A disp.: Szczesny, Juan Jesus, Emerson, Paredes All.: Spalletti
Lione (4-3-3): Lopes, Jallet, Mammana (32′ st Yanga Mbiwa), Diakhaby, Morel, Gonalons, Tousart, Tolisso, Cornet, Lacazette ( 39′ st Fekir), Valbuena ( 45′ st Rafael). A disp.: Gorgelin, Darder, Ferri, Ghezzal, All.: Genesio
Arbitro: Kassai
Marcatori: 16’ Diakhaby (L), 17’ Strootman, Perotti (R), 15′ st aut. Tousart , Lopes (L)
Ammoniti: Manolas, Strootman, Nainggolan (R), Tousart, Mammana (L)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here