Euro 2016, l’Italia perde 1-0 contro l’Irlanda

Un'Italia spenta perde contro un'Irlanda battagliera, che raggiunge la vittoria meritatamente. Adesso ci si prepara per la sfida contro la Spagna

Reuters

Ai fini della classifica la partita contro l’Irlanda non è determinante per l’Italia, già matematicamente agli ottavi e da prima in classifica, ma rappresenta l’ultima occasione per gli avversari, chiamati a vincere per continuare il sogno europeo.

Sono proprio gli irlandesi a partire forte, a pressare la formazione schierata da Conte, che oggi ha deciso di stravolgere la formazione per dare spazio anche a chi è stato in panchina nelle precedenti sfide. Gli uomini di O’Neill aggrediscono bene, in alcune occasioni sono anche troppo irruenti, e non consentono a Bonucci & Co. di controllare la gara, tanto che ci sono diversi errori nel fraseggio. La prima occasione da gol è di Hendrick, che dopo 9′ ingaggia un uno contro uno con Thiago Motta e trova la conclusione fuori area, ma il suo tiro, sul quale Sirigu non sembrava in grado di intervenire, finisce al lato del palo per poco. Arrivati al 20′ sono ancora loro a dettare i tempi di gioco e costringono l’Italia a difendersi, non sempre senza affanni perché l’attacco degli avversari non sembra voler cessare. Ci prova anche Murphy con un colpo di testa, ma  il portiere italiano salva tutto. I tentativi offensivi degli uomini di Conte sono tutti velleitari e di fatto nel primo tempo non ci sono occasioni, mentre l’Irlanda continua a pressare e a mettere in difficoltà e al 43′ reclama giustamente un calcio di rigore ai danni di McClean che l’arbitro e i suoi assistenti, invece, non concedono.

Anche nel secondo tempo c’è da soffrire, ma l’Italia mostra timidi segnali di ripresa pur non riuscendo a creare pericoli in attacco e sbagliando in difesa, come al 56′ quando Sirigu non respinge al meglio un pallone proveniente dalla fascia e Thiago Motta, in area, si rende protagonista di un disimpegno da censura dato che serve Coleman, che si vede respingere il tiro da Ogbonna. Con il passare dei minuti viene a mancare lucidità della squadra di O’Neill, ma gli Azzurri non riescono mai a salire in cattedra, almeno non fino all’entrata in campo di Insigne, subito voglioso di fare la differenza. E, infatti, l’occasione da gol della partita è la sua: al 77′ supera un paio di avversari, tira a giro e colpisce il palo. Randolph non sarebbe mai arrivato su quel pallone. All’83’ l’Irlanda si divora il gol con Hoolahan, ma un minuto dopo Brady.

L’Italia cade contro l’Irlanda, che nell’arco dei 90′ è stata superiore. La formazione schierata da Conte non è riuscita a giocare con qualità e ha sempre sofferto l’iniziativa avversaria. Il risultato non intacca il cammino, ma la squadra non si è espressa bene e ora deve pensare a ritrovare le energie in vista della sfida contro la Spagna.

Formazioni ufficiali

Italia (3-5-2): Sirigu; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; De Sciglio, Florenzi, Thiago Motta, Sturaro, Bernardeschi; Zaza, Immobile. Ct.: Antonio Conte

Irlanda (4-3-1-2): Randolph; Coleman, Keogh, Duffy, Ward; Hendrick, McClean, McCarthy, Brady; Murphy, Long. Ct.: Martin O’Neill

Arbitro: Hovidiu Hategan (Romania)

Assistenti: Octavian Sovre, Sebastian Gheorghe (Romania)
Giudici di porta: Alexandru Tudor, Sebastian Coltescu (Romania)
Quarto uomo: Tados Siridopulos (Grecia)

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here